AICIS Network

Associazione italiana
consulenti infortunistica stradale

Faq


L'iscrizione al Ruolo periti assicurativi è obbligatoria per effettuare l'accertamento e la stima di un danno di un bene causato dalla circolazione dei veicoli o dei natanti?
Si, L'accertamento e la stima di un danno riportato da qualsiasi bene causato da un veicolo o da un natante sono riservati a chi sia iscritto al Ruolo periti assicurativi, avendo superato una prova d'idoneità abilitativa indetta per decreto dal Ministero dell?economia e del Commercio per tramite della Consap.


In che modo è possibile iscriversi al Ruolo dei periti assicurativi?
Per potersi iscrivere al Ruolo dei periti assicurativi è necessario svolgere un periodo di tirocinio della durata di 24 mesi presso un perito assicurativo iscritto al Ruolo e, successivamente, superare la prova di idoneità prevista dal 3° comma dell'art. 158 del Codice delle assicurazioni private. (Fonte: Consap)


Ci sono casi di incompatibilità di iscrizione al Ruolo dei periti assicurativi?
Si. Non possono esercitare l'attività di perito assicurativo né essere iscritti al Ruolo i riparatori di veicoli e di natanti, i pubblici dipendenti con rapporto lavorativo a tempo pieno o a tempo parziale se superiore alla metà dell'orario lavorativo a tempo pieno, gli iscritti al RUI (Registro Unico degli Intermediari Assicurativi) gestito da IVASS. (Fonte: Consap)


E' previsto un tirocinio per iscriversi al Ruolo periti Assicurativi?
Si. Il tirocinio è finalizzato all'acquisizione della pratica professionale inerente l'attività peritale. Il periodo di tirocinio deve svolgersi presso un perito abilitato e non può essere inferiore ai 24 mesi, anche frazionati in più periodi effettuati presso periti assicurativi diversi. Al tirocinante non è consentita la redazione autonoma di perizie, né lo svolgimento autonomo di singoli atti relativi alle perizie stesse. Nelle perizie deve essere dato atto della partecipazione all'attività da parte del tirocinante. A conclusione del tirocinio, il perito abilitato rilascia al tirocinante l'attestazione di compiuto tirocinio conforme al modello scaricabile dal sito Consap. Se il tirocinio si svolge presso più periti, ognuno rilascerà la suddetta attestazione per il periodo di pratica effettivamente svolto presso di se. Ai sensi dell'art. 7 commi 4 e 5 del Regolamento n. 1 del 23 ottobre 2015, il perito informa CONSAP dell'inizio del tirocinio da parte del tirocinante con comunicazione conforme al modello allegato 1, scaricabile dal sito www.consap.it, da far pervenire tramite PEC all'indirizzo consap@pec.consap.it o con raccomandata A/R. A conclusione del tirocinio il perito rilascia in duplice copia al tirocinante l'attestazione di compiuto tirocinio conforme al modello allegato 2, scaricabile da questo sito, che lo stesso tirocinante avrà cura di inviare a Consap con le modalità sopra indicate. (Fonte: Consap)


In cosa consiste la prova di idoneità?
La prova di idoneità consiste in un esame scritto articolato su due elaborati: a) test a risposta multipla su materie tecniche e giuridiche attinenti l'attività peritale; b) redazione di una perizia su documentazione fotografica, corredata dall'illustrazione delle valutazioni e dei principi seguiti nella redazione della stessa. Indicazioni specifiche sulla prova sono comunque sempre riportate nel relativo Bando che Consap pubblica, per ogni sessione, sul sito internet. (Fonte: Consap)


E' possibile essere esonerati dal tirocinio o dalla prova di idoneità?
No. Ai sensi del Codice delle Assicurazioni Private, non assumono rilievo, tanto per l'adempimento dell'obbligo di tirocinio, quanto per l'obbligo del superamento dell'esame di idoneità, eventuali titoli equipollenti. (Fonte: Consap)


Una volta superata la prova d'idoneità, l'iscrizione al Ruolo dei periti assicurativi e' automatica?
No. Per iscriversi al Ruolo dei periti assicurativi va inviata a Consap, a mezzo raccomandata A.R., apposita domanda in bollo, utilizzando la modulistica scaricabile dal sito internet.
Contestualmente, occorre provvedere al versamento della tassa di concessione governativa, pari attualmente ad € 168,00. (Fonte: Consap)